Analisi conversazionale

La AC è un metodo di ricerca qualitativo, empirico (si basa su trascrizioni dettagliate di registrazioni di sedute di psicoterapia), di tipo induttivo, di cui Maurizio Viaro è un esponente riconosciuto a livello internazionale. L’obiettivo è ricostruire i dispositivi conversazionali ed i processi inferenziali che consentono ai partecipanti all’interazione di comprendersi e di negoziare il significato di quanto stanno facendo/dicendo. Questo filone di ricerca si colloca quindi nell’ambito della pragmatica secondo la classica definizione di Morris, in quanto si occupa del rapporto tra i segni e i loro interpreti: ciò che interessa, è il significato attribuito di volta in volta a quanto viene detto/fatto, da parte degli stessi attori. Da questo punto di vista, la teoria del terapeuta è posta sullo stesso piano della ‘teoria implicita’ dei pazienti.

Dagli anni ’80 fino alla metà degli anni ’90, con Paolo Leonardi, Maurizio Viaro si è dedicato allo studio della seduta familiare congiunta – la c.d. ‘intervista circolare’ – lavorando su registrazioni del gruppo di Mara Selvini Palazzoli, pubblicando diversi articoli su riviste internazionali, poi riuniti in due volumi editi da Raffaello Cortina Editore, Conversazione e terapia (1990) e Cornici Terapeutiche (1999). Successivamente, in collaborazione con Fabrizio Bercelli e Federico Rossano, ha applicato la AC ad un ampio corpus di sedute di terapia individuale, sia cognitiva secondo il metodo di Vittorio Guidano, sia sistemica secondo un metodo proposto da Mara Selvini e Viaro (1988, 1990), che utilizza un modello familiare per il trattamento individuale. Gli articoli più significativi sulla AC applicata alla terapia individuale sono apparsi su un numero speciale della rivista Text and Talk (2008) dedicato alla psicoterapia e su Conversation Analysis and Psychotherapy (2008), volume che raccoglie i contributi di vari AA. che applicano questa metodologia a terapie di diverso indirizzo. La CA infatti, usando metodo e linguaggio autonomi e distinti da quelli delle diverse scuole, si propone come strumento adatto al confronto tra tecniche psicoterapeutiche.

Per saperne di più:

  • Bercelli, F.. Rossano, F., Viaro, M. (2008) Different place, different action: Clients’ personal narratives in psychotherapy. Text & Talk, 28-3, 283-305
  • Bercelli, F., Rossano, F, Viaro, M (2008) Clients’ responses to therapists’ re-interpretations” in Peräkylä, A., Antaki, C., Vehviläinen, S., Leudar, I. (Eds.) Conversation analysis and psychotherapy. Pp. 77-109 Cambridge University Press.
  • Bercelli, F. Leonardi, P., Viaro, M.(1999) Cornici ter apeutiche. Applicazioni cliniche di analisi della conversazione. Cortina, Milano
  • Leonardi P., Viaro, M. (1990) Conversazione e terapia. Raffaello Cortina, Milano.

ULTIME NEWS

ESPLORA TUTTE LE NEWS