Coppie

Negli ultimi anni molta della attività scientifica della EIST è rivolta alle coppie.  Molta attenzione è stata rivolta ai registri sentimentali spesso molto diversi di cui ciascuna semantica dispone e alle profonde differenze nelle dinamiche relazionali fra coppie semanticamente omogenee e coppie caratterizzate da semantiche diverse, protagoniste, di conseguenza, di molti fraintendimenti ed episodi enigmatici.

Attualmente stiamo conducendo un programma di ricerca sulla coesione semantica nelle coppie i cui risultati saranno presto disponibili. Alcune anticipazioni sono già disponibili attraverso questi articoli e capitoli, due dei quali presentano risultati di single case.  Ecco qui di seguito le indicazioni bibliografiche:

Ugazio V. & Guarnieri S. (2018)

A couple in love entangled in enigmatic episodes. A semantic analysis

Journal of Marital and Family Therapy,44,3,438-457

 doi:10.1111/jmft.12321

Ugazio, V.& Fellin, L.(2016)

Family Semantic Polarities and Positionings. A semantic analysis.

In Rober,P.& Borcsa  M. (eds.) Research perspectives in couple therapy: Discursive qualitative methods), Cham:  Springer, pp. 125-148.

doi:10.1007/978-3-319-23306-2_9.

Ugazio, V. (2016). Family semantic polarities as a guide for the therapeutic process.

In. McCarthy, Imelda & Simon, Gail (Eds.) (2016). Systemic Therapy as Transformative Practice.

Farnhill: Everything is Connected Press, pp. 368-391.

L’argomento ha importanti implicazioni cliniche perché sta emergendo la necessità di utilizzare   forme molto diverse di trattamento quando la coppia condivide la stessa semantica, quindi presenta un’alta coesione semantica, rispetto a quando i partner organizzano i significati in modo molto diverso.

 Stiamo  inoltre  effettuando anche un programma di ricerca sulle coppie “interculturali”, in collaborazione con il London intercultual  couple center diretto da Reenee Singh.

Ecco anche un contributo su un tema spesso centrale per le terapie di coppia:

Ugazio V. (2019).

Tradire. Una mossa pericolosa per la coppia?

Psicologia contemporanea, 269, 41-45.

ULTIME NEWS

ESPLORA TUTTE LE NEWS