Analisis semantico

DI CHE COSA SI TRATTA?

E’ un’analisi che permette di individuare e classificare sia le polarità semantiche sia i positioning dei vari partner conversazionali entro le polarità. Inizialmente sviluppata per analizzare trascritti e video di sedute psicoterapeutiche individuali, di coppia e familiari, può essere applicata anche a altri tipi di conversazioni e a testi letterari e film.

L’analisi permette di individuare sia le polarità semantiche narrate (PSN), sia le polarità semantiche interattive (PSI). The PSN sono le opposizioni semantiche entro le quali ciascun partner durante la conversazione definisce se stesso, gli altri, le relazioni entro cui è coinvolto, il modo con cui si relaziona con gli altri, le emozioni che vive o attribuisce agli altri e i valori che lo ispirano o che guidano il comportamento dei sui partner conversazionali. Queste polarità costruiscono la storia narrata che può essere molto diversa dalla storia vissuta che ciascun partner conversazionale mette in atto quando interagisce.  Le PSI sono opposizioni semantiche inferite dai posizionamenti reciproci che partner conversazionali mettono in atto fra loro e con il terapeuta. Esse rispondono alla domanda Come ciascun partner conversazionale posiziona sé stesso in relazione ai suoi interlocutori? Come è posizionato dagli altri partner conversazionali? The PSI riguarda ciò che viene fatto piuttosto che ciò che viene detto, attengono alla storia vissuta in terapia che include, naturalmente, anche il terapeuta.

DI QUALI STRUMENTI SI AVVALE?

Della FAMILY SEMANTICS GRID che fornisce una definizione operativa sia delle Polarità Semantiche Narrate sia delle Polarità Semantiche Interattive e procedure dettagliate per individuarle e classificarle, così come per individuare i vari positioning dei partner conversazionali.

Di questo strumento esistono quattro versioni a cui sono dedicati altrettanti articoli.

Una versione permette di individuare le PSN nei trascritti di sedute paziente-terapeuta e in altri trascritti di   conversazioni diadiche o di monologhi.

Ugazio, V., Negri, A., Fellin, L., & Di Pasquale, R. (2009). The Family Semantics Grid (FSG). The narrated polarities. A manual for the semantic analysis of therapeutic conversation and self-narratives.TPM. Testing, Psychometrics and Methodology in Applied Psychology,16(4), 165-192. DOI: 10.4473/TPM.16.4.1

Di questa versione esiste la traduzione italiana:

Ugazio, V., Negri, A., Fellin, L., & Di Pasquale,  R. (2011). La griglia delle semantiche familiari(GFS): le polarità narrate. Manuale per l’analisi semantica di conversazioni terapeutiche e self-narrative. In  P. Chianura, L. Chianura, E. Fuxa e S. Mazzoni (a cura di ). Manuale clinicodi terapia familiare. Vol.III. Metodi e strumenti per la valutazione dei processi relazionali. Milano: Angeli.

Una successiva versione consente di individuare e classificare le PSI nelle sedute videoregistrate paziente e terapeuta.  Suo obiettivo è individuare le interazioni in cui paziente e terapeuta escono dai ruoli ascritti esprimendo così in modo chiaro i significati che stanno costruendo nelle loro interazioni reciproche:

Ugazio, V., Castelli D. (2015). The Semantics Grid of the Dyadic Therapeutic Relationship (SG-DTR). TPM. Testing, Psychometrics and Methodology in Applied Psychology,22(1),135-159. DOI: 10.4473/TPM22.1.8

Segue una versione che individua e classifica le PSN nei trascritti di sedute familiari e di coppia, dove quindi i partner conversazionali sono almeno tre (la coppia più il terapeuta. Questa versione   snellisce e rende più attendibile procedura di individuazione e classificazione delle PSN. E’ quindi preferibile utilizzarla anche per le PSN nelle interazioni diadiche.

Ugazio V. & Guarnieri S. (2017) The Family Semantic Grid II. Narrated polarities in couples. TPM. Testing, Psychometrics and Methodology in Applied Psychology, 24(2) 215-253 DOI: 10.4473/TPM24.2.4

L’ultima versione individua e classifica le PSI  e i relativi positioning dei partner conversazionali nelle videoregistrazioni di sedute psicoterapeutiche di coppia e familiari. Sono queste le polarità che colgono maggiormente il concetto clinico, formulato da Valeria Ugazio, di polarità semantiche familiari.

Ugazio,V. & Guarnieri S., Sotgiu I. (2018) The Family Semantic Grid (FSG) III. Interactive semantic polarities in couples and families. TPM. Testing, Psychometrics and Methodology in Applied Psychology, 25(3),32- DOI: 104473/TPM25.3.2

Quest’analisi è essenzialmente qualitative, ma permette una quantificazione dei dati.

E’ stata applicata a single case studies, ma anche a ricerche con partecipanti relativamente numerosi. Non è comunque adatta a ricerche con ampi campioni essendo un analisi time consuming. Ecco le ricerche più significative a cui finora l’analisi è stata applicate.

Ugazio V. & Guarnieri S. (2018) A couple in love entangled in enigmatic episodes. A semantic analysis Journal of Marital and Family Therapy,44,3,438-457 DOI: 10.1111/jmft.12321

Ugazio, V.& Fellin, L. (2016) Family Semantic Polarities and Positionings. A semantic analysis. In Rober,P. & Borcsa  M. (eds.) Research perspectives in couple therapy: Discursive qualitative methods), Cham: Springer, pp. 125-148. DOI: 10.1007/978-3-319-23306-2_9.

Ugazio, V., Negri A., & Fellin L. (2015) Freedom, Goodness, Power and Belonging: The Semantics of Phobic, Obsessive- compulsive, Eating, and Mood Disorders. Journal of Constructivist Psychology, 28 (4), 293-315 DOI: 10.1080/10720537.2014.951109

Ugazio, V., Negri A., & Fellin L. (2017) Libertà, Bontà, Potere e Appartenenza: le semantiche dei disturbi fobici, ossessivo compulsivi, alimentari e dell’umore. Rivista italiana di costruttivismo, 5, 1, Aprile 2017,pp.4-27.

Abbiamo effettuato altre due ricerche che saranno presto pubblicate.