Quiénes somos

L’E.I.S.T. è un Istituto di psicoterapia, di ricerca e di formazione con orientamento sistemico-relazionale fondato da Valeria Ugazio nel 1999.
L’Istituto è sede di un Corso Quadriennale di Psicoterapia riconosciuto ed abilitato dal M.I.U.R. (D.M. 9.07.2001, G.U. n°238 12.10.2001), che si svolge nelle sedi di Milano e Bergamo. Al Corso partecipano psicologi e medici che abbiano già superato l’Esame di Stato.

L’E.I.S.T.è un Istituto di psicoterapia, di ricerca e di formazione con orientamentosistemico-relazionale fondato da Valeria Ugazio nel 1999.Presso la E.I.S.T. si svolgono consulenze e psicoterapieindividuali, di coppia e familiari. Vengono inoltre condotti programmi diricerca, anche in collaborazione con istituti universitari e di psicoterapiasul modello delle polarità semantiche elaborato da Valeria Ugazio, suidisturbi  fobici, ossessivo-compulsivi,alimentari psicogeni e sulle depressioni, sui contesti relazionali di alcunepsicopatologie, sul processo terapeutico, sulle differenze di conduzione delleterapie in rapporto alla psicopatologia del paziente, sui conflitti di coppia esulla  psicoterapia di coppia.

L’E.I.S.T. si inserisce, con elementi di sostanziale novità nella tradizione psicoterapeutica sistemico-relazionale propria di Gregory Bateson e della Scuola di Palo Alto, ed è parte della Scuola milanese di terapia familiare, conosciuta nel mondo anglosassone come Milan Approach.
L’attenzione alle emozioni, nucleo centrale della semantica, ai sentimenti, agli schemi esplicativi e agli altri aspetti dell’esperienza individuale, unitamente all’interesse per la psicopatologia e all’impegno ad elaborare forme di intervento terapeutico specifiche alle psicopatologie per le quali viene richiesto il trattamento, contraddistingue l’Istituto.
Il modello di intervento psicoterapeutico proprio dell’E.I.S.T. si fonda su un’interpretazione sistemico-relazionale della soggettività che recepisce alcuni contributi del cognitivismo clinico. E’ un’interpretazione che segna uno spostamento dell’interesse, dalla famiglia come unità, alla “con-posizione” degli individui nella famiglia.
L’Istituto favorisce, attraverso seminari, workshop e convegni, con colleghi europei di impostazione sistemica e con psicoanalisti e cognitivisti, una cultura del dialogo nella convinzione che la conoscenza nasca dal confronto fra posizioni differenti.