Costruire l’alleanza terapeutica con i giovani autori di reato

venerdì 18 settembre 2020

workshop on line con Marco Schneider

con la collaborazione di Marpa Cresciani Cecilia Pecchioli, Edoardo Perini, Gianluigi Pino

La delinquenza giovanile allarma da sempre ogni società, perché esalta negli adulti ancestrali paure di di perdita del controllo sulla prole, timori per la propria incolumità e per ciò che si è costruito per le generazioni future.

Anche per questo il lavoro psicologico con i giovani autori di reato e le loro famiglie anche in Italia, dove è in vigore una tra le legislazioni più avanzate al mondo in materia di penale minorile, è sempre complesso e irto di insidie e difficoltà.

Sono quindi indispensabili strumenti teorici e metodologici specifici.
Il seminario, oltre a fornire elementi di conoscenza sulla criminalità giovanile, sui contesti entro cui si sviluppa e sul sistema giudiziario minorile italiano, si centrerà, anche attraverso l’analisi di casi clinici, su una specifica metodologia di intervento attuabile nei servizi e in terapia con i giovani autori di reato e le loro famiglie.

E’ una proposta che individua specifiche strategie per la costruzione dell’alleanza terapeutica e interpreta in modo innovativo i problemi dell’intervento coatto, della doppia committenza (giudice, famiglia), dell’uso strumentale della terapia, della privacy e del positionning del terapeuta all’interno del circuito penale minorile

per saperne di più (programma etc.)e iscriversi: https://www.eist.it/meeting/workshop/alleanza-terapeutica-con-giovani-autori-di-reato/

ULTIME NEWS

ESPLORA TUTTE LE NEWS